Musei - IAT Pro Loco Vigevano

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Musei

Musei

Museo Internazionale della Calzatura “Pietro Bertolini”

Il primato di Vigevano quale capitale della calzatura, è un primato che arrivava da lontano per poi emergere in modo significativo a livello industriale nel corso del ‘900, quando a Vigevano si era arrivati a produrre addirittura 20 milioni di paia di scarpe l’anno.
Nel 1866 due fratelli, Luigi e Pietro Bocca, diedero vita al primo calzaturificio modernamente inteso per divisione e specializzazione delle fasi lavorative. Nel 1929 Vigevano fu la prima città italiana ad avviare la produzione di calzature in gomma.
Questa tradizione si trova oggi documentata nel Museo Internazionale della Calzatura, la prima ed unica istituzione pubblica in Italia dedicata alla storia e all’evoluzione della scarpa intesa come indumento e come oggetto di design e moda.
Il Museo della Calzatura, inaugurato nel 1972 per volontà dello storico locale Luigi Barni e dell’imprenditore Pietro Bertolini, cui é dedicato, dopo un’iniziale collocazione presso Palazzo Crespi, a partire dal 2003 si trova all’interno del Castello, al piano primo della seconda scuderia.

Castello di Vigevano, presso Seconda Scuderia (piano primo)
Ingresso da Piazza Ducale o da Corso Repubblica (Arco Neogotico)
Tel. 0381/691928;  0381/695018
Orario:
da martedì a venerdì 14.00 - 17.30
sabato, domenica e festivi: 10.00 - 18.00
lunedì chiuso
Ingresso gratuito
Email: direzione_musei@comune.vigevano.pv.it
Si prenotano visite per gruppi e scolaresche da martedì a venerdì.



Per informazioni Comune di Vigevano clicca qui

 
 

Museo Archeologico Nazionale della Lomellina
Castello di Vigevano
Ingresso da Piazza Ducale o da Corso Repubblica (arco neogotico)
Tel. 0381/72940
Orari: da martedì a sabato 8.30 - 13.30; chiuso domanica e festivi
Ingresso gratuito

Raccoglie le testimonianze archeologiche del territorio lomellino, dal periodo celtico (I-II sec. a.C.)  all’Alto Medioevo (I-II sec. d. C.). Di particolare rilievo nell’ambito della raccolta la sezione dedicata ai riti funebri e ai corredi funerari. Sono presenti testimonianze della Lomellina (Valeggio, Tromello, Dorno, Zinasco, Vigevano). Di ottima foggia i numerosi reperti in vetro, copiosi e di elevata qualità artistica.

Per informazioni clicca qui

 
 

Pinacoteca Civica Casimiro Ottone
Castello di Vigevano, Prima Scuderia
Ingresso da Piazza Ducale o da Corso Repubblica (arco neogotico)
Tel. 0381/691928 – 0381/695018
Apertura al pubblico:
da martedì a venerdì  14.00 - 17.30
sabato, domenica e festivi 10.00 - 18.00
lunedì chiuso
Email: direzione_musei@comune.vigevano.pv.it

Per visite su prenotazione: tel. 0381/693952; tutti i giorni tranne il lunedì


La Pinacoteca Civica nasce dalla donazione testamentaria del 1942 del pittore vigevanese Casimiro Ottone che aveva lasciato alla città di Vigevano ottanta opere affinché trovassero collocazione in un museo cittadino. Le sale ospitano dipinti, bronzi, marmi e gessi. Il percorso si snoda attraverso le opere cinquecentesche legate agli affreschi di Piazza Ducale. La raccolta comprende inoltre raccolte di dipinti ottocenteschi, tra cui si segnalano ritratti borghesi di Giovanni Battista Garberini, esponente di spicco della pittura vigevanese moderna, paesaggi di Ambrogio Raffele e ritratti femminili Casimiro Ottone, ed opere del novecento, periodo che ha in Mario Ornati e Carlo Zanoletti i protagonisti principali.


Per informazioni clicca qui

Museo dell’Imprenditoria Vigevanese


Il museo presenta all’interno delle sue sale, un percorso storico attraverso i due secoli ('800/'900) in cui si è sviluppato il processo di industrializzazione della città e del territorio, con uno sguardo sul futuro, ipotecato dall’utilizzo delle nuove tecnologie.

presso Palazzo Merula, via Merula 40
Tel: 0381/692303
Il Museo è aperto al pubblico previa prenotazione da richiedere a: Archivio Storico Comunale 0381/692303; domenica aperto 15.00-18.00
Ingresso gratuito
Email: infoarchivio@comune.vigevano.pv.it


Per informazioni:
Comune di Vigevano
Museo dell'imprenditoriaVigevanese

Museo del Tesoro del Duomo


Il museo, ospitato nei locali dell’antica Sagrestia Superiore della cattedrale, è costituito in massima parte dai doni e dai lasciti di Francesco II Sforza (1534). Tra le opere esposte: elegnati corali e codici miniati da Agostino e Ferrante Decio, un raro pastorale in avorio intarsiato,  La Pace, reliquiario in argento cesellato in oro di scuola lombarda (XVI sec.), calici e reliquiari di varie epoche, un paramentale cinquecentesco, ricamato in oro zecchino ed usato a Monza nel 1805 per l'incoronazione di Napoleone Bonaparte; arazzi fiamminghi provenienti dalle arazzerie di Bruxelles (1520) ed Oudenaarde (inizi XVII sec.) con soggetti religiosi (Parabola del Figliol Prodigo, Storie di Ester ed Assuero e Storie di Giuseppe Ebreo) e profani (Storie di Alessandro Magno). Gran parte degli oggetti esposti giunsero a Vigevano per ornare la cattedrale nelle funzioni più solenni.

Piazza Sant’Ambrogio 14 – ingresso da palazzo del Vescovado
Orari: domenica, 14.30 -18.30 . Durante la setimana su prenotazione al numero: 338/1581977
Ingresso a pagamento
Il museo rimane chiuso nel mese di agosto e nel periodo delle festività di fine anno.
Email: museodeltesoro@libero.it
In occasione di mostre o eventi, l’orario è soggetto a delle variazioni.

Per informazioni:  
Diocesi di Vigevano
Comune di Vigevano

Torna ai contenuti | Torna al menu